Liveblogging repeat

Scritto da Alberto Cassani lunedì 10 settembre 2012 
Archiviato in Festival

La sera dello scorso 4 settembre c’è stata a Venezia l’anteprima mondiale di Spring Breakers di Harmony Korine. Bastava guardare le foto pubblicitarie per capire che si sarebbe trattata di una pacchianeria notevole. Nel pomeriggio di quel giorno presi una decisione abbastanza improvvisa: sulla scorta di quanto fatto da altri in occasione della prima di Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo a Cannes qualche anno prima, avrei fatto un liveblogging del film, raccontando agli amici di Facebook cosa realmente Korine aveva fatto.

L’esperimento può dirsi riuscito – anche e soprattutto perché il film si è dimostrato perfetto per l’occasione – perché se anche in pochi l’hanno seguito in diretta, ha invece riscosso un buon successo nei giorni successivi, in cui ho ricevuto più complimenti di quanti ne ho mai ricevuti per le mie tante recensioni messe assieme. E allora lo ripropongo qui in versione quasi integrale per tutti i lettori del Diario, con la promessa che l’anno prossimo ripeterò l’impresa, in maniera più articolata e pensata. Probabilmente è più divertente se avete visto il film, ma spero che vi possiate fare una risata in ogni caso.

  • A Cannes qualche anno fa hanno fatto il live blogging della prima mondiale di “Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo”. A Venezia bisogna accontentarsi: oggi alle 19:30, su questa pagina il live blogging dell’interessantissimo “Spring Breakers”. Un messaggio per ogni tetta al vento.
  • Alberto Cassani – Intanto coda clamorosa. Riuscirò a entrare? Forse mi conviene chiamare Vanessa Hudgens e farmi mettere in lista per la proiezione ufficiale. – 19.16
  • Alberto Cassani – Ok, siamo dentro. Si parte. – 19.31
  • Alberto Cassani – La prima sequenza pare un video di MC Hammer sotto acidi. – 19.35
  • Andrea Chirichelli – Ma non ci sono gli sgherri dell’antipirateria con i loro visori ad infrarossi in stile Snake? – 19.37
  • Alberto Cassani – Due tette al silicone e due piccole ma belle nei primi due minuti. E’ già bello! – 19.38
  • Alberto Cassani – La Hudgens e la Benson si drogano e hanno voglia di cazzo, invece la Gomez va a catechismo. – 19.40
  • Alberto Cassani – La Gomez si lamenta che la vita è una merda. E va bene, crediamoci. – 19.45
  • Alberto Cassani ‎- 13 minuti e cominciano a tirare di coca pianificando una rapina “come nei videogame”. – 19.47
  • Alberto Cassani – Oh, la rapina e’ ben girata. – 19.50
  • Alberto Cassani – Abbondanza di diti medi, comunque. – 19.50
  • Alberto Cassani – Comunque no, Andrea: qui c’è gente che lavora, mica possono romperti le balle… – 19.52
  • Alberto Cassani – Intanto pisciano per strada, ma va bene… – 19.52
  • Alberto Cassani – Tette. – 19.54
  • Alberto Cassani – Arriva James Franco e arringa la folla. – 19.55
  • Alberto Cassani – Droga, alcol e gente svenuta in bagno. – 19.57
  • Alberto Cassani – La quarta tipa fa vedere le tette, le altre manco mezzo centimetro di troppo. – 19.59
  • Alberto Cassani – Cazzo, certo che c’ha messo 10 giorni a scrivere la sceneggiatura: ha buttato parole a caso nei dialoghi, poi c’ha aggiunto un po’ di fuck. – 20.04
  • Alberto Cassani – Tette, culi e cocaina. – 20.05
  • Alberto Cassani – Arrestate per possesso di droga, ma le tette non si coprono. – 20.08
  • Alberto Cassani – In galera e in tribunale sono ancora in bikini! – 20.09
  • Alberto Cassani – James Franco fa il rapper nero, e la gente comincia a uscire dalla sala dopo tre quarti d’ora. – 20.13
  • Alberto Cassani – Anzi, no: fa il rapper bianco, ma la gente scappa lo stesso. – 20.16
  • Alberto Cassani – La Gomez piange perché teme per la sua verginità e vuole tornare a casa. – 20.19
  • Alberto Cassani – Guarda caso James Franco se la ingropperebbe… Invece la rimandano a casa e le altre tre restano con lui. Però almeno si sono infilate i pantaloncini. – 20.23
  • Alberto Cassani – Porca troia, i monologhi di Franco sono insopportabili… – 20.29
  • Alberto Cassani – Tette. – 20.29
  • Alberto Cassani – Franco costretto a fare un pompimo a una pistola. Almeno sta zitto. – 20.35
  • Alberto Cassani – Pure una canzone di Britney Spears. Siamo a posto… – 20.38
  • Luca Buccella – Mi aspettavo parecchio da questo nuovo film, ammiro molto Korine come regista. Ma a giudicare da quello che leggo qui direi che devo abbassare le aspettative… – 20.41
  • Alberto Cassani – Sparatoria, e guarda caso resta ferita la meno famosa. – 20.44
  • Alberto Cassani – E pure quella ferita sale sull’autobus e torna a casa. – 20.48
  • Alberto Cassani – Orgia in piscina. Numeri per non far vedere tette e culi. – 20.50
  • Alberto Cassani – Tette. – 20.53
  • Alberto Cassani – Tette. – 20.53
  • Alberto Cassani – Crisi di identità della Benson. Il pubblico ride. – 20.54
  • Alberto Cassani – Tette. – 20.55
  • Alberto Cassani – Si avvicina la resa dei conti, coi bikini fosforescenti. E al ralenti. – 20.56
  • Alberto Cassani – Massacro totale (cit.) – 20.57
  • Alberto Cassani – Tette. – 20.58
  • Alberto Cassani – Cazzo, in un’ora e mezzo la Benson e la Hudgens non fanno vedere manco un capezzolo! – 21.01
  • Alberto Cassani – Comunque alla fine qualcuno ha applaudito. Una risata li seppellirà! – 21.02
  • Alberto Cassani – Facciamo il punto della situazione, appena usciti dalla sala: la Benson è figa, ma la Hudgens agita meglio il culo. Ci sta bene in concorso a Venezia 69. E con questo vi saluto e vado a mangiare. – 21.08
  • Alberto Cassani – Luca direi che Korine deve cambiare spacciatore e volare più basso. Gregg Araki è un’altra cosa. – 21.15
  • Tommaso Tocci – Non ti davo una lira ma tutto ciò è invece splendido. – 22.02
  • Alberto Cassani – Scrivi per gli americani, te. Scrivi… – 22.04
  • Tommaso Tocci – E’ fantastico. Ti direi di farlo per tutti i film, ma mi sa che solo questo si presta così bene, nell’intera storia della cinematografia. – 22.06
  • Alberto Cassani – Questo era perfetto come primo test. L’anno prossimo si replica più in grande, che tanto un film adatto lo si trova. – 22.07
  • Alberto Cassani – Oddio, ora che ci penso si presterebbe anche De Oliveira, ma non devo inflazionare il mercato. – 22.09
  • Alberto Cassani – Comunque se Sara Sagrati non mi cita nel daily neanche stavolta mi sento in diritto di sentirmi offeso. – 22.25
  • Francesco Binini ‎- [I miei mi piace non sono messi a caso] – 22.32
  • Alberto Cassani ‎- Binini, l’ho notato. L’importante è che non lo noti anche tua moglie. – 22.33
  • Francesco Binini – Poi glielo faccio notare io, non ti preoccupare :) – 22.34
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Percorsi tematici



Commenti

Lascia un commento




Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.